mercoledì 24 febbraio 2016

N. Dougherty: finiti i 100 anni concessi a Satana?




Sebirblu, 23 febbraio 2016

Questo recente messaggio proveniente da Gesù tramite Ned Dougherty, del quale ho già ampiamente parlato per la sua eccezionale esperienza di pre-morte ed altri comunicati importanti inclusa la visione dello tsunami che sommergerà New York (QUI, QUI, QUI, QUI e QUI), rammenta ancora una volta a tutti il patto dei cento anni intercorso tra Dio e Satana che troverete ben circostanziato nel post scriptum.




Mio caro figlio,

Vengo a te questa sera come quando percorsi la superficie della Terra 2000 anni fa per la Missione affidataMi dal Padre di salvare l'Umanità a causa della sua natura corrotta.

Allo stesso modo cammino in mezzo a voi oggi, seppur in maniera diversa ma altrettanto sostanziale, come ho fatto nel corso della Mia prima apparizione sotto le direttive dello stesso Padre, vostro Creatore.

Sono con voi in Spirito, adesso molto più potente di quanto non lo fossi stato in quel tempo durante la Crocifissione e la Morte.

Proprio come mi sono sacrificato allora per tutti voi figli miei, sto preparandomi a riapparire con una Mia Seconda Venuta, per adempiere alla seconda fase del Disegno divino che è ormai prossima.

Certamente siete a conoscenza che, come da Me promessovi, ritorno in funzione dei grandi cambiamenti in procinto di compiersi in un futuro molto vicino.

Sono qui ad osservare con pazienza, ma potentemente, come il Maligno tenti di attuare i suoi progetti per distruggere il genere umano.

Egli sta pianificando invano e necessita di sapere il perché di questo. I suoi subalterni operano per lui da diversi millenni, cercando di fornirgli il potere ed il controllo ultimo su tutti i popoli della Terra.

Il demonio e i suoi seguaci sembrano, apparentemente, tanto abili e scaltri nella attuazione del loro piano, perché l'attività dei nemici di Dio si è fatta più evidente con l'avvicinarsi della fine.

Al Maligno sono stati concessi 100 anni di dominio sulla Terra (post scriptum), ed ora tenta di procrastinare il suo termine per assumerne il governo assoluto insieme ai suoi abitanti.

Ma l'Eterno ha posto il suo marchio nelle sabbie del tempo, e il progetto diabolico che Satana vorrebbe prolungare per asservire tutti voi in un feudo conclusivo draconiano e demoniaco sta andando in fumo.




Voi vedete quanto il maligno cerchi disperatamente di allungare il suo periodo a disposizione, ma esso ha raggiunto il punto finale della sua linea cronologica come consentitogli dal Cielo, ed ora l'epilogo è prossimo.

La Grande Trasformazione è ormai imminente, e le massicce mutazioni che la accompagnano  stanno  per  verificarsi.

Preparatevi ad osservare e a vivere i più grandi cambiamenti che il vostro pianeta abbia mai sperimentato dall'inizio dell'Umanità. Siate pronti con lo Spirito, perché d'altronde è spiritualmente che effettuerete la Transizione definitiva nella dimensione che il Padre ha delineato per voi negli Spazi celesti.

Ma predisponetevi anche a sopravvivere nel mondo fisico durante gli eventi previsti per la fine dei tempi. Molti di voi hanno già ricevuto una chiamata per questo, e molti altri l'avranno in futuro.

Il  momento  del  "passaggio"  si  produrrà  molto  rapidamente  d'ora  in  poi,  perché la trasmutazione e le relative modifiche accadranno così in fretta a causa della accelerazione  temporale  che  state  tutti  sperimentando.

È necessario prepararsi mediante il silenzio, la meditazione e la preghiera, perché in comunione con il Mio Corpo Mistico (l'insieme cioè di tutti coloro che adorano il Padre in Spirito e Verità, cfr. QUI; ndt), ossia la Vera Chiesa rinnovata e diretta personalmente da Me, Io vi condurrò attraverso questi tempi ultimi nella dimensione conosciuta da voi come Nuovi Cieli e Nuova Terra.

Perciò, vi domando di comprendere le mie intenzioni, che sono rivolte a ciascuno di voi, per mezzo dell'intimo rapporto personale e meditativo con Me, Figlio del Padre e Redentore del mondo, perché IO SONO LA VIA, LA VERITÀ E LA VITA!

Gesù di Nazareth




Post Scriptum

Il 13 ottobre 1884, Leone XIII ebbe una visione mentre celebrava la Messa. Il Pontefice descrivendo con orrore questa visione disse che riguardava il futuro della Chiesa, un periodo di cento anni in cui il potere di Satana avrebbe raggiunto il suo culmine.

Leone XIII udì due voci: una, dolce e gentile, l'altra roca ed aspra. Gli parve che giungessero dappresso al tabernacolo. Subito comprese che la prima doveva essere del  Signore  mentre  la  seconda  proveniva  sicuramente  dal  Maligno.

In quel "colloquio", il demonio affermava arrogantemente di poter distruggere la Chiesa,  ma  per  ottenere  ciò  pretendeva  più  tempo  e  più  potere.

Gesù acconsentì alla richiesta e gli chiese di quanto tempo e potere necessitasse. Satana rispose che gli sarebbero occorsi 100 anni ed un maggior dominio su coloro che si fossero messi al suo servizio.

Il Signore gli accordò quello che domandava, concedendogli piena libertà per disporne come meglio voleva, ma avvisandolo pure che non ci sarebbe riuscito.
(Il Padre desidera che ogni Suo figlio scelga se ritornare a Lui con Amore o stare con l'«Altro»; cfr. QUI e QUI; ndr). 

(Gesù a Maria Valtorta: "Nessuna forza umana potrà, come turbine, devastare la mia Chiesa al punto di distruggerla. Io sarò con lei, a far da piolo e da corda."
Da «I Quaderni del 1943», pag. 330.)

Leone XIII rimase così sconvolto da questo "dialogo" che scrisse la famosa preghiera a San Michele Arcangelo per la protezione della Chiesa e volle che fosse recitata, in ginocchio, dopo la celebrazione di ogni Messa.

Purtroppo, però, con la riforma liturgica post-conciliare, questo dono che Cristo fece all'Umanità tramite il suo Vicario, fu messo nel cassetto. La preghiera non è stata più recitata e la stragrande maggioranza dei fedeli nati dagli anni '70 in poi non ne conosce neppure l'esistenza.

Inoltre fu rivelato a Caterina Emmerick, in una visione del 1820, che Satana sarebbe stato liberato dalla catene circa ottant'anni prima dell'anno 2000. Tale periodo di libertà per il serafino decaduto sarebbe durato un secolo.

E Teresa Neumann (1898-1962), la "stigmatizzata bavarese", in una delle sue ultime profezie, disse che il maggior periodo di dominio sul mondo da parte di Satana sarebbe stato quello di sferrare un attacco mortale alla Chiesa, e in particolare al papato, che si sarebbe protratto per 18 anni: dal 1999 al 2017.

Ora, considerando che la prima apparizione della Madonna a Fatima avvenne il 13 maggio 1917, per concludersi il 13 ottobre con il miracolo del sole, giorno che coincide stranamente con la visione di Leone XIII, non potrebbe essere che il centenario delle apparizioni collimi proprio con la cessazione dell'offensiva satanica?

In questo ipotetico scenario verrebbe confermata la strenua lotta della "Donna vestita di Sole" contro il Dragone rosso, il serpente antico, descritta nell'Apocalisse al capitolo 12.


"La Donna vestita di Sole" (dettaglio) di Benjamin West - (1738-1820) 

Ad avvalorare questa supposizione, c'è un altro elemento oltremodo interessante ed è che, sottraendo al 2017 i 1884 anni in cui Leone XIII fu testimone del suddetto patto, ne rimangono 133!

Dunque è molto probabile che Dio abbia accordato all'Umanità, prima dell'inizio dei cento anni concessi al demonio, ma sotto l'egida di Colei che lo avrebbe risolutamente combattuto, un periodo emblematico di 33 anni, corrispondenti agli anni del Cristo, per trarne esempio e forza, onde poterlo più facilmente vincere nella battaglia finale.

Traduzione libera di Sebirblu.blogspot.it

Fonte: endtimesdaily

Nessun commento:

Posta un commento