mercoledì 28 maggio 2014

BILDERBERG: Élite in Panico. Il NWO può Deragliare




L'Élite è spaventata perché il NWO rischia di deragliare.

Paul Joseph Watson, martedì 27 Maggio 2014

La riunione 2014 del Bilderberg a Copenaghen, in Danimarca, si svolge in un clima di panico per la maggior parte dei 120 globalisti fissi che abitualmente partecipano al conciliabolo segreto.

Ciò è dovuto all'intransigenza della Russia sulla crisi ucraina e alla rivoluzione anti-UE che attraversa l'Europa. Questi fattori rappresentano una grave minaccia per l'ordine mondiale monopolare del Bilderberg che ha impiegato più di 60 anni a progettarlo.

Fonti interne confermano al sito "Infowars" che la conferenza elitaria, che avrà luogo da giovedì al cinque stelle Marriott Hotel, sarà incentrata su come soffocare un risveglio politico planetario che rischia di minare l'ordine del giorno di lunga data del Gruppo Bilderberg, con l'obbiettivo di voler centralizzare il potere in un unico contesto federale politico.



Marriott Hotel di Copenaghen (Danimarca) 

Questo è il traguardo prestabilito per procedere al passaggio del partenariato transatlantico per il commercio e per gli investimenti (TTIP) che sarà senza alcun dubbio il tema centrale delle discussioni nel corso del meeting di quest'anno.

Il TTIP è un elemento di base nel tentativo cabalista di creare una sola "società planetaria" (Nuovo Ordine Mondiale) e ciò, principalmente in una zona di libero scambio che colleghi gli Stati Uniti all'Europa.

Così come l'Unione europea ha avuto inizio con il Mercato Comune e poi si è trasformata in una federazione politica che controlla pressoché il 50% delle leggi e dei regolamenti degli Stati membri, con un assoluto disprezzo delle sovranità nazionali e della democrazia, il TTIP è stato concepito per raggiungere il medesimo scopo, ma su scala molto più ampia.

Tutto questo è diretto da Obama, tramite Michael Froman, che rappresenta il Commercio americano, un insider di Wall Street e membro del CFR, l'organizzazione sorella del Bilderberg. Froman è anche attivo, nel contempo, ad edificare un altro blocco del governo mondiale, il Partenariato Trans-Pacifico, che è un progetto similare coinvolgente i paesi asiatici.



Michael Froman

Dal momento che il Bilderberg ha cospirato sin dal 1955 per creare l'Euro, la moneta unica (il suo presidente, Étienne Davignon, si è vantato di come sia stata un'idea originale della stessa Istituzione nel 2009), è certo che i risultati delle elezioni europee hanno subito messo in allarme il Gruppo Bilderberg, atterrito dal fatto che la prevista super-UE venga erosa dalla resistenza populista focalizzata principalmente sul contrasto causato dalle politiche di immigrazione senza controllo.

Nella stessa Danimarca, il parlottìo è centrato intorno a Morten Messerschmidt e al Partito Popolare danese, che ha riportato il 27% dei voti nelle elezioni europee raddoppiando il numero dei suoi deputati.

Nonostante alcuni diffidino delle sue tendenze di estrema destra, il considerevole successo personale riflette un malcontento generalizzato, non solo in questo paese ma in tutta Europa, dove l'immigrazione e il livello di benessere sono i principali assilli ed esasperazioni dell'Unione europea.

Intanto in Francia, Marine Le Pen sta ritagliandosi un ruolo con l'impronta di un movimento conservatore che minaccia "di spaccare l'Europa unita"; la sua candidatura è stata descritta come un "terremoto" che ha scosso il cuore politico europeo.

In più, gli elettori del Regno Unito hanno espresso un rifiuto silenzioso all'UE e al Bilderberg con il successo di Nigel Farage dell'UKIP; un trionfo degli euroscettici che è stato definito come il risultato "più straordinario" da cent'anni a questa parte.



Nigel Farage

Per quanto concerne il TTIP e le ricadute del disastro delle elezioni europee, il Bilderberg deve affrontare una serie di altre questioni-chiave, la maggior parte delle quali ruota intorno ai continui sforzi per centralizzare il potere economico nelle più diverse forme.

Una di queste è la carbon-tax (tassa sulle risorse energetiche inquinanti; ndt) pagata direttamente alle Nazioni Unite, con il successo finanziario ottenuto dalle singole corporazioni come le grandi compagnie alle quali saranno concesse speciali "deroghe" che permetteranno loro di continuare ad inquinare.

La crisi divampa in Ucraina (proprio oggi, centinaia di civili morti a Donetsk; ndt) e le relazioni tra Russia e NATO saranno un altro punto focale alla riunione del Bilderberg 2014.

I Globalisti  ora  considerano  che  Vladimir  Putin  abbia  escluso  la  Russia  dal Nuovo Ordine Mondiale perché ha osato "mettere in discussione il sistema internazionale".

Il Bilderberg discuterà sui timori provocati dallo stesso Putin che è intento a costruire un altro ordinamento planetario, basato sui paesi BRICS (Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica; ndt), un sistema "multipolare", che devasterebbe il dollaro come valuta di riserva globale e ridurrebbe fortemente il potere dell'asse attuale USA-UE-NATO.

I giornalisti di "Infowars" saranno sul posto tutta la settimana per seguire la conferenza 2014 del Gruppo Bilderberg a Copenaghen, in Danimarca.



Fonte d'origine: infowars.com con lista iniziale dei membri partecipanti. 

lunedì 26 maggio 2014

Da Sebirblu: "Il Punto «critico» della Situazione"




Sebirblu, 25 maggio 2014

Cari Lettori, 
nel ringraziarvi dell'enorme attenzione data al mio post sui "Tre giorni di Oscurità", che da solo ha raggiunto quasi 7.000 visite in tre giorni, desidero ora da anima ad anima palesarvi il mio pensiero per il bene di tutti.

Non siamo forse noi un'Unica Grande Coscienza planetaria che sta risvegliandosi alla Vita vera? Ritengo di conseguenza che ogni Essere abbia il dovere non solo di elevare il più possibile sé stesso spiritualmente, ma di porre molta attenzione a quello che produce con i suoi comportamenti.

È indubbio che il web e le reti sociali hanno dato un enorme impulso ai contatti e agli scambi di opinioni, ma sono anche una palude colma di insidie e di fanghiglia, per non parlare delle sabbie mobili improvvise, che ad ogni passo cercano di inghiottire l'internauta.

Come vedete, ogni tanto pubblico qualche articolo riguardante l'estesa gamma di trappole preparata per noi dall'Élite diabolica e criminale, affinché coloro che ancora dormono e vivono i loro sogni illusori, obnubilati dal sistema che ormai minaccia le nostre vite, abbiano a destarsi dal letargo millenario e prestare il loro contributo affinché tutto questo possa finire.

Ma questo apporto non lo si può dare incamerando e assorbendo ogni notizia negativa e incrementandola con la nostra rabbia, giudizio o rivolta, perché così facendo, potenzieremmo ancor più quello che invece vorremmo combattere.

Il Cielo osserva e vede TUTTO, tutto ciò che accade e si svolge a livello planetario, ma non lo assimila, anzi attua nell'emanazione di LUCE e AMORE l'unico rimedio possibile per trasmutare il Buio.

Non si può vincere l'Avversario Oscuro con le sue stesse armi! Saremmo dei perdenti e faremmo esattamente ciò che desidera avvantaggiandolo di più.

Mi riferisco non solo all'uso devastante dei pensieri negativi ma anche alle parole espresse o scritte sul web con termini pesanti, volgari o ingiuriosi. Non parliamo poi delle immagini poste in certi siti, un vero "pugno sullo stomaco" al povero e malcapitato visitatore!

E non sto parlando di domini che fanno parte della «normalità» di questo mondo ma di quelli che pretendono di essere «risvegliati» e che spesso, e per questo li ringrazio, ripubblicano o segnalano i miei articoli tramite link fisso.

Il nostro contributo positivo alla coscienza comune quindi, non viene soltanto dal postare questo o quello scritto, ma dall'accortezza di non ledere e confondere ulteriormente l'altro perché in questo caso noi stessi saremmo degli strumenti inconsciamente manovrati dalla parte oscura.




Se non si è raggiunto il discernimento necessario, che si ottiene soltanto con l'esperienza profonda della presa di coscienza dell'Ego Divino in noi, sarebbe allora preferibile attenersi unicamente ad articoli costruttivi che possano edificare alimentando lo Spirito e non affossandolo di più.

Un altro fatto che vorrei puntualizzare è la ricerca continua, plausibile per certi versi, di «quel qualcosa di nuovo» che ci tolga dalla suddetta palude in cui ci troviamo, trascurando però la cosa più fondamentale e indispensabile che è la nostra crescita interiore.

D'accordo conoscere, è giusto sapere, ma se non miglioriamo noi stessi incamminandoci risolutamente verso l'eliminazione di quella zavorra che ci appesantisce «incollandoci» alla terza dimensione e dunque mantenendovi anche gli altri, è inutile sperare di uscire dalla "Matrix" che ci attanaglia.

Per questo motivo il più delle volte preferisco porgervi traduzioni, messaggi e notizie che vi risollevino il morale nutrendo nel contempo lo Spirito. Ma desolatamente mi accorgo che proprio quegli articoli che più sarebbero utili alla crescita d'anima sono anche i meno considerati!

La corrente anticristica imperversa sempre più nel mondo e dico "ANTICRISTICA", vale a dire contraria al Principio Cristico di Amore, Pace, Armonia e Unificazione di una sola Coscienza ritrovata, di un Ente, di un Insieme di innumerevoli anime in cammino verso la Casa d'Origine.

Ma come non accorgersi che proprio in questi ultimi tempi la stessa corrente anticristica sta assestando tutti i suoi colpi più bassi, onde stravolgere le coscienze deboli, incerte e non ancorate bene alla «roccia» dello Spirito?

Di tanto in tanto, come da un cappello a cilindro, compaioni dei reperti sconvolgenti che si riferiscono, guarda caso, alla vita del Cristo, passando da una Sua ipotetica «moglie», alla non avvenuta Crocifissione, per arrivare alla negazione assoluta della Sua esistenza!

Forse ci siamo dimenticati che i luoghi-chiave più significativi della Terra sono in mano ad un gruppo di assatanati, i Cabalisti? Non sappiamo forse che scienziati, archeologi e studiosi delle più svariate discipline sono loro asserviti e «sostenuti» ampiamente per le loro asserzioni?

Non sappiamo, inoltre, che soprattutto il potere diabolico può compiere miracoli? Pensiamo altresì che non sia in grado di compiere contraffazioni? Tra i vari casi vi è quello dell'11 settembre!

Se il genere umano fosse altrettanto determinato a raggiungere la sua Alta Meta avrebbe conquistato da parecchio tempo la padronanza di sé stesso, invece che lasciarsi continuamente abbindolare dalle più blasfeme «prove» messe a lustro per ingannare gli stolti!



Gilbert William

Nella questione del Nuovo Ordine Mondiale poi, regna sovrana la più grande confusione! Non appena si scopre che qualcuno auspica l'unità fra i popoli, l'abbattimento delle frontiere, un solo intento comune e via dicendo, subito costui viene considerato nel peggiore dei modi!

Allora tutti diventano diabolici: dalla Blavatsky all'Alice Bailey (naturalmente travisando completamente tutte le loro Opere che non credo si conoscano davvero!), al Dalai Lama che sarebbe un "servo degli Illuminati", ad un Gustavo Rol che compiva prodigi perché posseduto, per arrivare addirittura ad un Karol Wojtyla, che avrebbe indetto l'incontro ecumenico globale di Assisi per unificare le diverse correnti religiose!

Una cosa è certa: che siamo presi in giro molto bene! Ma noi, con la nostra insipienza e presunzione continuiamo imperterriti a dormire senza accorgerci che lentamente, «l'Altra Forza» sta facendo terra bruciata intorno a noi per metterci con le spalle al muro e interamente nelle sue mani!

Sta architettando di tutto per demolire l'unica vera roccaforte alla quale ciascuno di noi dovrebbe rimanere strettamente aggrappato, il Cristo, e non un'indefinita Energia ma proprio Lui, il Signore dei Signori che presto, con il Suo Ritorno alle porte, farà vedere ad ogni Essere chi Egli sia veramente.

Molte volte ho suggerito a tutti voi, attraverso i vari link, le più sicure vie da seguire per avere delle documentazioni esaustive e degli ammaestramenti profondi e affidabili come l'Ultrafanìa (vedere QUI), perché di provenienza somma e scevra da contaminazioni ai più bassi livelli. È fonte purissima, perché non abbeverarsene?

Di questi, ve ne rammento alcuni, affinché vi aiutino negli ultimi passi che ci separano dalla Meta finale:

Nella sezione etichette, andate alle voci: "Gino Trespioli, Ken Carey, l'Entele Maestro, la Guida enetelica, la Voce, Pietro Ubaldi e molti dei miei scritti personali, ovviamente come Sebirblu.

Per quanto riguarda Gino Trespioli, ne ho riportato ampiamente QUI.

Invece QUI, troverete la breve presentazione del suo preziosissimo libro «La Vita», con relativo link del sito di provenienza, per farlo vostro tramite download.

Per quanto concerne Pietro Ubaldi, potrete saperne di più QUI, ma le parole non sono sufficienti per descrivere quest'uomo e la sua vita. Dovreste procurarvi senz'altro qualche suo libro e allora ne constatereste maggiormente l'immenso spessore spirituale.

A parte Ken Carey, altro personaggio straordinario, di cui è sufficiente leggere i brani che ho postato per rendersene conto, e umilmente me, che scrivo soltanto per esperienza diretta e personale di vita vissuta e non per insegnamenti solo letti e così riportati, tutti gli altri messaggi, sotto le voci suggerite, sono delle perle di rara bellezza provenienti dalla Vetta dove albergano le più pure Intelligenze.



Maxfield Parrish

Perché ostinarsi quindi a rimanere nella solita routine quotidiana di pensiero, quando il Cielo dona generosamente a chi cerca (e questa è la «conditio sine qua non») ogni risposta logica, esauriente e completa per prepararci alla maestosa Ascensione che ci aspetta?

Un abbraccio di Luce a Tutti voi.

Sebirblu


venerdì 23 maggio 2014

Soccorritori Astrali: "Un Salvataggio Incredibile"




Sebirblu, 23 maggio 2014

Gentili Lettori, penso che ormai in tanti sappiamo che durante il sonno ci si possa spostare in astrale liberamente per portare soccorso e Amore ovunque ce ne sia la necessità.

È naturale che questo accada, però se durante la giornata il nostro intento maggiore è altruistico e al servizio del prossimo, di pari passo al nostro livello evolutivo e all'ampiezza della spiritualità raggiunta.

Ovviamente  dipende  molto  dalla  vibrazione  del  cuore,  ma  anche  dai  pensieri che, se sono costantemente rivolti ad alleviare le sofferenze del mondo, non mancheranno di condurci là dove potremo renderci utili mentre il corpo fisico riposa.

Non necessariamente il ricordo di tali spostamenti rimane inciso nella memoria quando ci svegliamo, ma ciò non è molto importante rispetto al bene che possiamo compiere. D'altronde, a volte è meglio non rammentare per non solleticare troppo l'orgoglio con le nostre "prodezze".


Dorian Vallejo

Qui di seguito, troverete un articolo molto interessante che ho tratto da un piccolo libretto del sensitivo e veggente C. W. Leadbeater – "Gli Aiutatori Invisibili", il quale facendo una piccola premessa scrive così:

"Tra il nostro gruppo di soccorritori qui in Europa, ve ne sono due che furono fratelli nell'antico Egitto e che ancora adesso sono molto affezionati tra loro.

Nell'attuale loro incarnazione è notevole il fatto che mentre l'uno è un uomo di età matura, l'altro è ancora un ragazzo riguardo al corpo fisico, sebbene sia un Essere considerevolmente evoluto.

È ovvio che tra loro sia compito del maggiore educare e guidare il più giovane nell'Opera astrale a cui si dedicano con tutto il cuore.

E siccome sono entrambi coscienti e attivi nell'altra dimensione, passano la gran parte del tempo, durante il sonno, operando sotto la direzione del loro Maestro comune, apportando ai vivi come ai trapassati quel soccorso che sono capaci di dare.

Riporto il racconto di una lettera del maggiore dei due, scritta immediatamente dopo l'accaduto, così la descrizione è più espressiva di un resoconto fatto in terza persona.

«Eravamo in viaggio astrale per qualche altra faccenda, quando Cirillo (il più giovane) ad un tratto esclamò: "Che cos'è questo?". Sentivamo infatti un grido terribile di dolore e di terrore.

In un istante fummo sul posto, e scorgemmo un ragazzo di circa undici anni, caduto in un precipizio sulle rocce, gravemente ferito. Il poveretto aveva una gamba ed un braccio rotti, e peggio ancora un taglio profondo nella coscia, da cui sgorgava sangue a fiotti.

Cirillo esclamò: "Aiutiamolo presto, altrimenti morrà!" - In simili casi bisogna pensare rapidamente. Due cose urgevano: fermare il sangue, e poi procurare qualche soccorso fisico.



Gilbert William

Ero obbligato a materializzare o Cirillo o me stesso, perché occorrevano mani fisiche per fare una fasciatura; ed inoltre mi pareva meglio che il povero figliolo potesse vedere qualcuno accanto a lui, nella sua disgrazia.

Pensai che indubbiamente il ragazzo si sarebbe trovato più a suo agio con Cirillo che con me, mentre io sarei stato più abile di lui nel cercare soccorsi; e così si impose da sé la divisione del lavoro.

Questo piano riuscì a meraviglia. Materializzai subito Cirillo (che non sa ancora farlo da sé), gli dissi di prendere il fazzoletto da collo del giovanetto e di legarlo stretto intorno alla coscia, aggrovigliandolo e facendo un nodo con un bastoncino.

Cirillo disse: "Non gli farà troppo male?" - Ma fece quanto gli avevo detto e il flusso di sangue fu arrestato. Il ragazzino sembrava incosciente e non poteva quasi parlare; ma alzò lo sguardo verso la piccola figura luminosa che con tanta ansia era chinata su di lui e chiese:

"Sei forse un angelo?" - Cirillo, sorridendo soavemente, rispose: "No, sono soltanto un ragazzo, ma sono venuto per aiutarti"; e lo lasciai a confortare il ferito, mentre io mi affrettavo a cercare la madre che viveva alla distanza di circa un miglio.

Non potrete mai credere quanta fatica mi sia costato introdurre nella mente di quella donna l'idea che fosse successo qualche guaio e che doveva andare a vedere: ma alla fine ella gettò via il recipiente che stava pulendo e disse forte: "Ebbene, io non so che cosa mi succede, ma sento che devo andare in cerca di mio figlio".

Una volta messa in moto, mi fu possibile guidarla senza troppa difficoltà, nonostante dovessi conservare per tutto questo tempo la forma data a Cirillo con uno sforzo di volontà, affinché «l'angelo» non svanisse ad un tratto alla vista di quel povero figliolo.

Si sa che quando si plasma una forma, si densifica l'energia-materia trasmutandola da uno stato all'altro, e se si distoglie la forza del pensiero anche solo per mezzo secondo, subito tutto ritorna alla sua condizione originaria.

Così non potei prestare la migliore attenzione a quella donna, sebbene in qualche modo riuscii a dirigerla. Appena ella svoltò l'angolo della roccia dove giaceva suo figlio, feci scomparire la forma di Cirillo. Ma lei l'aveva visto; ed ora quel villaggio ricorda una delle storie meglio autenticate di intervento angelico!



Gilbert William

L'incidente era avvenuto alle prime ore del mattino, e la stessa sera diedi un'occhiata "astrale" a quella famiglia per vedere come andassero le cose.

La gamba e il braccio erano stati messi a posto, e la ferita fasciata; il ragazzo giaceva a letto, molto pallido e debole, ma evidentemente in condizione tale da poter guarire a suo tempo.

Presso la madre c'erano parecchi vicini: ella era intenta a raccontar loro la storia, che risultava assai strana a chi sapeva come i fatti erano realmente accaduti.

La donna descriveva con molte parole, senza poterlo spiegare nemmeno a sé stessa, come avesse avuto la percezione di qualche disgrazia occorsa a suo figlio e quale forte spinta avesse sentito di dover uscire per cercarlo.

Sulle prime, aveva creduto che fosse fantasia, ed aveva cercato di rimuovere quella sensazione ma invano, tanto che si sentì costretta ad andare. Aggiunse quindi, che non sapeva quale forza l'avesse sospinta verso quei dirupi piuttosto che in un'altra direzione, eppure era stato così.

E appena svoltò l'angolo, scorse il suo ragazzo appoggiato contro una roccia; accanto a lui, inginocchiato, stava il più bel bambino che ella avesse mai visto, tutto luminoso e vestito di bianco, con le guance rosee e con bellissimi occhi scuri; egli le sorrise «proprio in modo celestiale» e in un istante scomparve.

Dapprima ella ne fu così sorpresa da non saper neanche cosa pensare, ma ad un tratto comprese e cadde in ginocchio a ringraziare Iddio per aver mandato uno dei suoi angeli in aiuto del suo povero figliolo.

Poi raccontò ancora che nel rialzarlo per portarlo a casa avrebbe voluto slacciargli il fazzoletto che gli stringeva la gamba, ma lui non glielo permise perché «l'angelo» lo aveva legato stretto e gli aveva detto di non toccarlo.

Quando più tardi lo riferì al medico, questi le spiegò che se avesse slegato il foulard, suo figlio certamente sarebbe morto dissanguato.



Danny Hahlbohm (dettaglio)

In seguito ripeté il racconto dello stesso ragazzo:

- Di come, subito dopo la caduta, quel caro angiolino gli fosse venuto accanto.

- Che sapeva trattarsi di un angelo, perché un momento prima, stando sulla cima della roccia, aveva constatato che non v'era anima viva tutt'intorno, almeno ad una distanza di mezzo miglio.

- Del fatto che non riusciva a spiegarsi la mancanza di ali e il perché avesse detto di essere solo un ragazzo.

- Come lo rialzò appoggiandolo alla roccia e legandogli strettamente la gamba.

- Del modo in cui cominciò a parlargli dicendogli di non aver paura, perché qualcuno era andato a cercare la sua mamma che sarebbe venuta subito.

- Dei baci che gli aveva dato cercando di confortarlo in tutte le maniere e stringendo con la sua manina tenera e calda la sua per tutto il tempo, mentre gli raccontava storie belle e singolari che dopo non rammentava più, ma che erano bellissime, tanto che aveva quasi scordato di essere ferito.

- Che alla fine vide arrivare la mamma e fu allora che l'angelo lo rassicurò dicendogli che al più presto sarebbe guarito; sorridendogli ancora, gli strinse la mano e dopo un attimo scomparve.

Da quel tempo, si è verificato addirittura un risveglio religioso in quel villaggio! Il parroco disse ai suoi abitanti che un intervento così evidente della Provvidenza Divina avrebbe dovuto essere inteso come ammonimento per gli scettici e come prova luminosa della verità delle sacre scritture.

(La Provvidenza Divina esiste davvero, e se volete conoscere «le chiavi» di come entra in funzione, vedere QUI, ve lo consiglio vivamente, ndr).

L'effetto su quel giovane è stato ottimo senza alcun dubbio, a livello spirituale, morale e fisico: sembra che prima fosse stato un discolo alquanto sventato; ma ora egli «sente che il suo "angelo" può essergli sempre vicino».

Infatti non commette più atti grossolani e insolenti, e tanto meno si lascia prendere dalla collera per timore che «l'angelo»  lo veda e lo ascolti.

L'unico gran desiderio della sua vita è di incontrarlo ancora una volta; ed egli è persuaso che quando trapasserà, la dolce sembianza di quell'angelo sarà la prima a dargli il benvenuto sull'altra sponda.»



Danny Hahlbohm

Un fatto interessante, scoperto solo più tardi dopo apposite ricerche di chi aveva scritto quella lettera, ci illumina sulle ragioni profonde che stanno dietro a questi avvenimenti.

È stato appurato che i due protagonisti (Cirillo e il bambino salvato) si erano già incontrati prima, migliaia d'anni fa, quando il ragazzo caduto nel dirupo era stato schiavo dell'altro ed aveva anche salvato la vita al suo padrone a rischio della propria, acquisendo per questa sua azione la libertà.

Ora, a tanta distanza, il padrone di un tempo non solo ha ripagato il suo debito, ma ha dato pure al suo antico schiavo un alto ideale ed un impulso alla vita dello Spirito che senz'altro cambierà l'intero corso della sua evoluzione in futuro.

Nessun atto buono rimane mai senza remunerazione da parte del Karma; ed anche a questo proposito si può dire che:

Though the mills of God grind slowly
Yet they grind exceeding small;
Though with patience stands He waiting,
With exactness grinds He all.

Le macine di Dio lavoran lente,
Ma gettano un prodotto fine fine;
Aspetta Egli, il Buon Dio pazientemente,
Ma Tutto e bene Ei macina alla fine.

Relazione e cura di Sebirblu.blogspot.it

Estratto da "Gli Aiutatori Invisibili" di C. W. Leadbeater

mercoledì 21 maggio 2014

M.Mathieu: Ampia Panoramica sui Tre Giorni di Buio




Sebirblu, 20 maggio 2014

Ho pensato, cari Lettori, di far cosa gradita a molti di voi riunendo in un unico grande post quattro splendidi messaggi di Monique Mathieu sul tema dei "Tre giorni di Buio" che moltissimi, tra profeti e veggenti, hanno menzionato nelle loro visioni in epoche diverse e talvolta anche remote.

A completamento di questo corposo articolo, trovandolo attinente, vorrei segnalarvi anche "Le paure concernenti la Dodicesima Ora" sempre della stessa sensitiva; QUI.

Vorrei dire inoltre che questo argomento, a mio avviso, si lega molto bene con quello precedente sul magnetismo terrestre e lo spostamento dei poli e ritengo che i ricercatori veri non mancheranno di porvi l'attenzione che merita.




I Tre giorni di Oscurità

"Vi confermiamo che i tre giorni di buio avranno effettivamente luogo. Sarà un momento estremamente arduo per l'Umanità. Tutti, compreso coloro che si saranno preparati, sentiranno il disagio, la necessità di adeguamento, lo choc.

Per questi ultimi, durerà molto poco, capiranno subito e sapranno gestire perfettamente tale esperienza. Alcuni pensano che questi tre giorni di oscurità non si verifichino. Noi teniamo a dirvi che sono completamente attuali e fanno parte della Transizione.

Molto aldilà della vostra coscienza umana e della consapevolezza che avete di voi stessi, state ricevendo una grande, grandissima preparazione.

Domandatevi perché vi svegliate la mattina molto stanchi, molto più di quando vi siete coricati o senza alcun desiderio di iniziare la vostra giornata per restare in un luogo di cui non avete più memoria.

Viene compiuta un'opera grandiosa durante il riposo del vostro corpo ma anche in tempo di veglia. In tali periodi siete troppo assorti per rendervene conto.

A volte, tuttavia, attraverso un profondo sentire o un distacco dalla realtà, percepite che sta accadendo qualcosa. Il mondo accelera in maniera esponenziale la sua mutazione, il suo cambiamento.

L'insegnamento nascosto che ricevete a livello inconscio, sia di notte che di giorno, ha un'immensa importanza. Vi permetterà di gestire meglio tutto quello che deve arrivare a voi stessi come ad ogni vita, ovunque su questo mondo.

Potreste replicare: voi ci dite tutto questo da parecchi anni e nulla avviene di tangibile, di reale! La risposta è che la vostra coscienza umana ha l'errata abitudine di suddividere il tempo.

Per noi, il tempo non esiste, ci sono semplicemente degli eventi, soltanto delle trasformazioni, che potremmo anche posizionare, ma che non avrebbero comunque la stessa data che potreste dare loro.




Nondimeno, da qualche anno si è avuta una vastissima apertura di coscienza in una parte della popolazione umana.

Gli individui cominciano a porsi delle domande, a riflettere, ad aver meno chiusure ed ottusità, ad essere più malleabili e capaci di allinearsi sempre più con le nuove energie.

Le genti iniziano pure a comprendere ciò che sono e come possono agire per mezzo del loro corpo per proiettare Amore su ogni vita.

Tutto quello che noi e i nostri Fratelli abbiamo compiuto da tanti anni comincia realmente a produrre i suoi frutti.

Voi osservate soltanto ciò che di negativo e terribile vi esiste intorno, ma non avete la prospettiva del bello, di quanto gli Umani possano dare di loro stessi, di quello che sono in grado di comprendere; per questo non avete ancora questa visione.

Ma ritorniamo ai giorni di buio. Allorché vi si presenteranno, sarete avvertiti. Ci saranno vari segnali che potrete ricevere nei vostri sogni così come in modo manifesto, vale a dire con i vostri occhi fisici.

Questi tre giorni corrispondono al Passaggio, al maestoso Transito, al sollevamento dei veli. Voi desiderate vedere l'altro lato dello specchio, ma ne siete capaci? Siete sufficientemente forti, impavidi e fiduciosi per vivere tutto quello che per ora non siete all'altezza di percepire?

L'evento non durerà molto tempo, ma sarà angosciante. Soltanto l'Amore potrà far Luce e mettere un'immensa protezione intorno a voi."

«Ho sentito spesso dire che nel corso di questi tre giorni non bisognerà aprire porte e finestre ma chiudersi in casa e isolarsi da tutto. Corrisponde al vero?»

"Non è assolutamente un obbligo isolarsi così, anzi, sarà necessario raggrupparsi per pregare e diffondere molto Amore sul mondo, verso tutti gli Esseri e i vostri Fratelli di Luce e rimanere fiduciosi e consapevoli di ciò che state sperimentando.




Saranno cause esterne al vostro Pianeta a provocare questa oscurità protratta."

«Avremo il modo di muoverci per ritrovarci in gruppo?»

"Verrete allertati per mezzo di segni inconfondibili. Quando li vedrete, sarà necessario evitare gli spostamenti, dovrete riunirvi e pregare."

«Sarà utile accendere delle candele?»

"Sì! Una candela è sempre una luce nell'oscurità! È il simbolo importante non solo della Luce, ma della Luce che guida, della Luce che rischiara.

E per di più, una candela allontanerà certe energie. Tuttavia, le vostre preghiere e il vostro Amore saranno molto più efficaci delle candele stesse."

«Durante questi tre giorni di tenebra potremo vivere normalmente, mangiare e bere?»

"Non  avrete  tanto  la  possibilità  di  mangiare!  Bisognerà bere parecchio  e  cibarsi in modo leggero per non appesantire molto la vostra frequenza vibratoria. Comprendete  voi  l'importanza  di  essere  leggeri?

Alcuni individui (ma voi non siete ancora sufficientemente pronti per questo) potranno emanare una certa Luce, potranno rischiarare. È tutta una questione di ritmo energetico e di Amore, insieme alla consapevolezza di quello che riuscirete a compiere e a conseguire."

«Sarà necessario tenere gli animali all'interno?»

"Assolutamente! Queste creature saranno molto più perturbate di voi, bisognerà rassicurarle."

«In quel periodo, saranno capaci certuni di utilizzare la loro "Merkabah" per recarsi su un'altra sfera?» (Per approfondire QUI; ndt)




"Non immediatamente, più tardi! Questi tre giorni faranno sorgere grandi capacità, l'unificazione tra la coscienza umana e quella spirituale, ma non ancora tra l'umana e la Divina.

Voi avete consapevolezza della vostra Divinità, ma il ponte non è a tutt'oggi creato. Se ne aveste davvero il pieno sentore, compireste miracoli su miracoli o che potrebbero apparire come tali. Infatti, non sarebbero che l'utilizzo delle vostre potenzialità ora latenti."

«Dopo i tre giorni, sarà ancora possibile vivere su questa Terra o verrà evacuata?»

"Ci sarà di nuovo la vita, ma dovrà esserci un allineamento ad un altro sistema esistenziale! Purtroppo ci saranno pure molti trapassi."

«Avverranno tutti nel corso di quel breve tempo?»

"Sì, ma anche prima!"

«Passati quei giorni, ci troveremo in un'altra dimensione?»

"In un certo senso!"

«E la luminosità sarà diversa?»

"Sì, ma non subito! Più nulla sarà come prima, anche nel vostro ambiente, nel chiarore, nella coscienza umana, nei rapporti che avrete con gli altri, nel vostro modo di amare, di vivere, di percepire e di manifestare la vita e l'Amore!"

«Durante quei giorni di oscurità avremo le incognite sull'elettromagnetismo di cui il mondo parla?»

"Prima di arrivare in quel periodo, ci saranno molti problemi e avvenimenti sul Pianeta. Sono già cominciati, benché non ve ne rendiate conto. La vostra madre Terra si sta elevando in vista della sua imponente, immensa Transizione.

Vigilate su tutto ciò che accade intorno a voi, sulle vostre reazioni, siate attenti alla vita. Di questi tempi, un gran numero di segnali è messo sul vostro cammino!

Quando gli umani sentono parlare di un certo accadimento o del tal altro cataclisma, dicono, come sostengono alcuni scienziati, che sia sempre avvenuto. Voi non vedete i segni, o meglio, non volete vederli. Siate accorti a tutto quello che succede nel vostro àmbito, siate svegli sempre.

Al di sopra di ogni cosa, vi chiediamo di amare, di amare il più possibile e incondizionatamente tutti coloro che vi circondano. Questo è importantissimo!




Il tempo che vivrete sarà determinante. Alcuni fra voi hanno già sperimentato delle difficoltà, essenzialmente nella loro trasformazione. Coloro che non avranno compiuto il lavoro necessario incontreranno varie prove da superare, delle sfide a cui far fronte.

Siate sicuri che, sebbene le vostre sperimentazioni vi appaiano difficili da vivere, come quelle che voi chiamate problematiche di salute, esse vi sono di grande aiuto per consentirvi di superare il Transito epocale.

I popoli terrestri devono passare da una profonda purificazione, alcuni attraverso la sfera della salute, altri nel campo affettivo o in quello del lavoro, e via dicendo. È sostanziale che questa trasmutazione si effettui tramite le esperienze.

Siate persuasi che al termine del cammino, non solamente tutto rientrerà nell'ordine ma ringrazierete pure di ogni prova che vi è stata concessa perché ne uscirete trasformati.

Nel corso dei tre giorni di oscurità e soprattutto in seguito, avrete l'impressione che il cielo si squarci ed entrerete in una percezione molto aldilà di quanto possiate immaginare.

Scorgerete tutto ciò che prima non appariva ai vostri occhi e avrete la straordinaria e splendida sorpresa di constatare che siamo presenti, vicino a voi.

Nello stesso modo avrete l'opportunità di vedere tutti i nostri Fratelli che aiutano notevolmente il pianeta Terra nella sua Transizione.

Le innumerevoli sfere di Luce, le astronavi che stanno attendendo in quarta dimensione saranno percettibili da voi. Più nessun dubbio vi sfiorerà!

Attualmente, avete ancora diverse esitazioni perché non vedete e non vi è possibile recepire con i sensi umani quello che è fuori dalla portata delle vostre indagini.

I momenti a venire, per quanto difficili possano essere per taluni, saranno gloriosi per altri. Non dimenticate la parola chiave: AMARE!"




I Tre giorni di Oscurità – 2

«Cosa succederà nei tre giorni di buio che dovrebbero precedere il Passaggio in quarta dimensione? In quale momento situare questo Transito nel quadro di un'evacuazione planetaria più che probabile?»

"Questa domanda è già stata posta numerose volte e vi abbiamo risposto ripetutamente! Ne parleremo ancora ma in maniera diversa.

Prima del grande ciclo di Trasformazione, molti avvenimenti visibili o invisibili, almeno per poco tempo, accadranno su questo mondo.

Siate certi che alcuni segni vi avvertiranno dei tre giorni di oscurità. Durante quel periodo, di cui non vi preciseremo la data perché non coincide per nulla con il nostro tempo, dovrete prepararvi ogni giorno al cambiamento dimensionale.

Abbiamo spesso detto al nostro canale che la Transizione avverrà all'improvviso e dunque, affinché possiate viverla così come molti altri faranno, bisogna che vi prepariate coscienziosamente elevando il vostro livello vibratorio.

Per predisporvi a vivere quei giorni, ci saranno dei segni nel Cielo qualche giorno prima, non molti ma saranno sufficienti. Avranno come finalità lo scuotimento delle coscienze verso un nuovo stato interiore.

Esso indicherà pure che, nel corso di quell'evento, tutte le potenziali facoltà nascoste sotto i veli della materia vi saranno restituite perché non sarete più gli umani di adesso. Durante tale scossone l'offuscamento si diraderà e la saggezza che è in ciascuno di voi riemergerà alla superficie.

I doni dello Spirito saranno ridati all'uomo solo quando avrà acquisito un certo grado di assennatezza. Se fossero dati immediatamente agli uomini, non essendo questi abbastanza pronti, si distruggerebbero a vicenda.

È fondamentale e di massima importanza per voi, Esseri umani di terza dimensione, controllare e signoreggiare il più possibile i vostri pensieri.

Il Passaggio in quarta dimensione sarà molto breve! Non diremo che ci siete già, pur tuttavia vi trovate spesso su quel piano per un lavoro ben specifico.

Il vero Transito dalla quarta alla quinta dimensione avrà luogo in un tempo cortissimo che non possiamo indicare. Prima di vivere quel periodo, dovrete aver compiuto un'opera su voi stessi.

Se i vostri pensieri fossero ancora troppo agitati, se risultassero molto poco amichevoli verso tutto ciò che vi circonda, se li aveste mantenuti nel dualismo o addirittura nell'animosità, e se malgrado ciò doveste riuscire a passare in un'altra dimensione, cosa che non potrebbe d'altronde accadere, quelli del vostro ambiente li capterebbero tutti.




Bisogna dunque imparare ad essere saggi,  a disciplinare i pensieri tanto quanto le parole. È una delle chiavi essenziali. Se non arrivate a padroneggiare il vostro mentale e i pensieri – che sono creazioni, rammentatelo – essi vi terranno prigionieri.

Saranno come una matrice e avrete molte più difficoltà per elevare la vostra frequenza vibratoria proprio nell'attimo della grande Transizione, al momento decisivo.

Se aveste una seppur piccola consapevolezza di ciò che vi attende domani in questo ambiente di quinta dimensione, lavorereste in misura assai maggiore di quanto non fate, perché è veramente aldilà di quello che voi considerate un paradiso.

Sicuramente, all'epoca attuale, vi trovate in quello che potremmo valutare un inferno, se i termini «paradiso» e «inferno» significano qualcosa per voi umani. A noi, non dicono nulla.

Vi domandiamo anche di proiettarvi il più possibile nel mondo meraviglioso che vi aspetta e che vi abbiamo descritto molte volte, il mondo dove la Fratellanza e l'Amore tra gli Esseri sono reali.

Non ci saranno più bugie, d'altra parte non potrebbero esistere, poiché la telepatia sarà uno dei mezzi di trasmissione utilizzata da tutti.

Quando comunicherete per mezzo dello Spirito, la parola non sarà più offensiva, né sgarbata e non potrete più emettere pensieri sgradevoli per chicchessia, nemmeno per voi stessi del resto!

Per ritornare al tema dei tre giorni di oscurità, preferiremmo parlarvi delle loro pochissime probabilità di manifestarsi, ma così non è purtroppo, anche se i miracoli esistono.

Il Passaggio in quinta dimensione potrebbe compiersi nella Luce e nell'Amore. Sarebbe sufficiente l'apertura di alcune coscienze supplementari alla Luce e all'Amore Universale per far pendere la bilancia da un altro lato. TUTTO È POSSIBILE!

Come vi abbiamo già detto, ci sono molteplici scenari in atto (o linee parallele temporali; ndt). E adesso, purtroppo, siete incanalati in un percorso difficile. Però, siccome esiste sempre la possibilità di cambiarlo, tutto è fattibile sino all'ultimo momento, il peggio come il meglio!

Siamo qui per svegliarvi, per aiutarvi, per guidarvi, per rispondere alle vostre domande, ma non possiamo agire su questo mondo. Voi ne siete i soli attori! Noi non siamo degli Esseri di materia come voi immaginate. Siamo presenti, almeno una parte di noi che comunica.

Abbiamo più volte asserito questo ed è una realtà. Siamo qui fra voi ma non potete percepirci perché la vostra frequenza vibratoria è nettamente al di sotto della nostra. E quando diciamo «nettamente al di sotto» siamo generosi verso di voi!"




I Tre giorni di Oscurità – 3

«I miei Fratelli di Luce sembrano dirmi che tutto si accelererà in noi e intorno a noi, ma non è molto chiaro. Riceveremo un aiuto per purificare le nostre vite.

Vedo degli immensi sconvolgimenti, ma per il momento non appartengono alla sfera terrestre, sono simili a venti non fisici, flussi energetici compatti e multicolori.»

"L'Umanità nel suo insieme sperimenterà eventi considerevoli. A certuni apriranno le porte del Cielo, ad altri quelle dell'Inferno, secondo quello che gli Esseri avranno compiuto. (Per approfondire ampiamente questo tema, da QUI, in sequenza, tutti i post sui vari livelli evolutivi o Biotesi; ndt).

Ma coloro che avranno l'impressione di essere precipitati nei livelli più bassi, riceveranno dalle Gerarchie di Luce un soccorso molto più importante di quelli che avranno compreso o saranno in grado di aiutarsi da sé.

L'oscurità regnerà tre giorni sull'intero Pianeta. Tuttavia, essendo questa una misura umana, non durerà necessariamente tanto.

Sappiate che durante quest'arco di tempo, ognuno di voi farà la sua scelta. Sarà posto di fronte a sé stesso, davanti a tutto ciò che avrebbe potuto compiere e non ha fatto, come dinnanzi a tutto il lavoro effettuato e, a volte, ne sarà infinitamente felice.

Se riusciste, in questi tempi di grandi turbolenze vissute oggi, a restare centrati nel più profondo del cuore; se arrivaste a trascendere ogni manifestazione egoistica; ad abbandonare tutte le piccole schermaglie della vita, sia nell'àmbito lavorativo come in quello familiare o relazionale, avreste minori difficoltà nel fronteggiare le immense trasformazioni.

Per la gente comune, la nostra comparsa, la nostra manifestazione fisica potrebbe creare dei traumi e delle paure terribili, ed è per questo che vi diciamo che bisogna accettare tutto, lasciar correre e abbandonare ogni attaccamento; è necessario che andiate oltre tutto ciò che avete imparato.

Siate aperti a tutto quello che vi circonda e siate anche in ricezione a tutte le nuove energie che si presenteranno a voi. Se operate restando centrati sul vostro fulcro d'Amore, non avrete nulla da temere. Tutto accadrà meravigliosamente bene."

«È strano, mi mostrano ora un buio molto fitto, come se non ci fossero più particelle di luce.»

"La luce proviene certamente dal sole, ma esistono ugualmente, intorno a voi, nella vostra atmosfera, miliardi e miliardi di particelle luminose. Queste catturano la luce solare e in un certo senso la restituiscono. Tali particelle saranno come assorbite durante un periodo relativamente breve."

«'Assorbite' non è la parola esatta, ma siccome non ne trovo una migliore per spiegare, preferisco non aggiungere nulla.»

"Siate benedetti voi che avete tanto Amore nel cuore, siate benedetti voi che siete nella fiducia e nella Fede, siate benedetti voi che avete coraggio, siate benedetti voi che siete in procinto di transitare! Siate benedetti voi che ci troverete!"




I Tre giorni di Oscurità – 4

«I tre giorni di buio avranno luogo quando entreremo nella quarta dimensione o nella quinta?»

"Questi giorni particolari si verificheranno pressoché alla fine della 4D, quando gli Esseri avranno acquisito un'altra coscienza di sé stessi e una gran parte delle loro capacità.

Essi non saranno ancora completamente telepatici o chiaroveggenti e non avranno neanche la capacità di vedere gli altri piani, ma possiederanno una sensibilità, un sentire nettamente superiore a quello che hanno attualmente.

Quei giorni dipenderanno dagli uomini della Terra; saranno la conseguenza dell'oscurantismo e dell'ignoranza di certi esseri umani."

«Ho l'impressione, benché non me lo dicano chiaramente, che saranno probabilmente degli individui terrestri a creare la tenebra dovuta alla loro arretratezza e alla terribile sete di potere.»

Mi dicono:

"In ogni caso, allorché sarete al termine di questo ciclo di Transizione, percepirete quello che non potete nemmeno immaginare adesso, perché il vostro corpo avrà perduto in pratica il 50% della sua densità e questo non si rivelerà necessariamente con una bilancia, dal momento che non è una questione di peso.

Il vostro ritmo di frequenza sarà di 50 volte più elevato, sebbene questa cifra non significhi nulla poiché il livello vibratorio degli uomini aumenta di continuo.

Prima di tutto questo, subirete dei grandi choc: meravigliosi per alcuni, terrificanti per molti altri.

Saremo obbligati a risvegliare l'Umanità. Se non lo facessimo bruscamente, essa compirebbe  stoltezze  tali  che  non  potremmo  tollerare.

Certi dirigenti, taluni scienziati, che qualificheremmo «malati mentali» non avranno più il diritto di manipolare impunemente non soltanto le energie del Pianeta, le vibrazioni, il clima e ben altre cose, ma anche, ed è il pericolo maggiore, la coscienza degli Esseri umani.

È necessario che un tale inferno finisca! Il vostro mondo attuale inghiottirà ogni cosa; ciò non vuol dire che andrà verso la distruzione, ma che l'intero impianto di questi processi, insieme a tutti gli individui coscienti o no del pericolo gigantesco delle loro manipolazioni, dovranno essere inghiottiti, sprofondati."