domenica 31 agosto 2014

Wilcock: Qualcosa d'enorme è sul punto d'accadere




David Wilcock, 26 agosto 2014

C'è qualche informazione mancante nel messaggio di Benjamin Fulford, QUI, ma penso che questo dipenda dal relatore col quale si parla. La questione, in breve, è su «Quanto male ora la Cabala spera di fare o è in procinto di compiere». Per fortuna, è sistematicamente contrastata.

Ho adesso tre informatori indipendenti di alto livello che mi riferiscono la stessa cosa riguardante il mese prossimo.

Uno di questi, riceve le notizie da due fonti completamente differenti e ciò tecnicamente porta a quattro le persone i cui annunci convergono. Ciascuna delle fonti ha accesso alle diverse maggiori fazioni così da costituire un consenso uniforme.

Abbiamo sentito quasi tutto di questa storia ed io sono diventato scettico e diffidente. Ne rimango un po' distaccato.

Non c'è alcun motivo d'aver paura dell'informazione che segue perché, com'è accaduto per altri sette casi passati, si sono avuti degli interventi provvidenziali, perciò qualsiasi piano la Cabala progetti, non arriverà a buon fine.

Nondimeno, ecco ciò che è stato riferito.

In settembre i cabalisti devono far fronte ai loro impegni e non hanno i soldi. Tutti li detestano a causa dello spionaggio della NSA (Agenzia per la Sicurezza Nazionale; ndt) e della distruzione dell'economia mondiale.

La comunità internazionale ha perso la pazienza. La crescita dei paesi BRICS è in accelerata molto rapida, mentre essi stanno spegnendosi.

Quindi devono tentare il tutto possibile per creare il massimo caos prima della fine di settembre che sarà verosimilmente il loro «momento di verità».

Qualcosa di enorme è sul punto di accadere, secondo un'allusione di Benjamin, ed io non ho sentito nulla di specifico, salvo che la Cabala considera come ultima scadenza il termine del mese, quindi qualsiasi cosa abbia pianificato, necessaria-mente deve agire prima.

In quel «momento di verità», l'USG (il Governo degli Stati Uniti; ndt) sarà obbligato a dichiarare che la FED (Federal Reserve Bank; ndt) e il suo dollaro sono in bancarotta e in fallimento perché, in caso contrario, qualcun altro lo farà.




Noi passeremo dalla banconota FRN (Federal Reserve Note) alla TRN (Treasury Reserve Note). [Cioè emessa e sostenuta dal Ministero del Tesoro, com'è giusto che sia; ndt.] Nessun'altra moneta potrà essere stampata senza una solida garanzia dietro ad essa.

Ho udito voci contrastanti riguardo alla valutazione che avverrà con il passaggio dalla banconota FRN alla TRN. Circa due mesi fa, uno dei più alti insider ha detto che il denaro custodito in banca non cambierà di valore.

In ogni caso, attualmente, sembra che nel Governo USA ci siano due gruppi contrapposti impegnati a lottare sull'imminente deprezzamento.

Uno di questi è costituito da coloro che possiamo chiamare i «bravi ragazzi», allineati con i BRICS, l'altro invece è formato dai «cattivi» i quali vorrebbero svalutare la moneta di un 86% (almeno nella versione americana), a fronte della più mite richiesta dei primi, del 16%.

A giustificazione di tale cifra abnorme, i «cattivi ragazzi» dicono che questo risolverà in modo permanente il problema del sistema finanziario. Non ci resta che stringere la cinghia e fronteggiare la tempesta a beneficio delle future generazioni e di una nuova e permanente stabilità.

Veramente, se questo dovesse avvenire (ed essi ne sono letteralmente entusiasti... ma non accadrà) la società collasserebbe.

Un tale annuncio è quello che in realtà essi sperano per potersi salvare e rientra negli ultimi gesti che sono in grado di compiere per causare un tracollo sociale di cui adesso hanno così disperatamente bisogno.

La Cabala sta per utilizzare tutte le sue munizioni. Essa ha deliberatamente inviato degli agenti provocatori nella città di Ferguson ed ha incoraggiato i poliziotti ad esercitare il massimo dell'aggressività.

Alcuni suoi mandanti, facendosi passare per uomini della polizia ed operando con loro, hanno accresciuto la violenza. Hanno detto di esser là per aiutarli, costrin-gendoli a giurare per tenere tutto segreto.



La polizia a Ferguson - Missouri - Stati Uniti

Se un membro delle forze dell'Ordine di Ferguson avesse osato parlare di questo, avrebbe potuto improvvisamente decidere di «suicidarsi» o essere coinvolto con la sua auto in un incidente per mezzo di un controllo a distanza.

Questi individui non fanno parte dell'organico usuale, quindi non hanno alcun tesserino di riconoscimento. Il fatto è stato ampiamente rapportato e scritto come se i poliziotti non avessero voluto essere identificati dai cittadini.

La speranza della Cabala è che Ferguson diventi la scintilla scatenante una guerra civile tra bianchi e neri. Le testate dei media corporativi diffondono le notizie imposte loro per fare più audience. Più drammatiche sono e meglio catturano l'attenzione del pubblico, rivaleggiando reciprocamente.

(Qui comincia una breve sintesi di una piccola parte del commento di Wilcock, presentata nella traduzione in francese del testo; ndt)

David continua descrivendo il tipo di organizzazione esistente nei circhi ambulanti quando i banditori vanno di città in città. Egli parla dei molti trucchi atti a carpire il denaro della gente.

Paragona ciò che accade con il comportamento dei dirigenti di questi spettacoli al modus operandi della Cabala.

Di essi dice che, dopo aver incuriosito la folla con la promessa di attrazioni varie, si improvvisano predicatori con le Bibbie in mano annunciando l'Apocalisse futura e la Gloria di Dio. (Vedere il mio post precedente sul Sionismo Cristiano, QUI; ndt).

La Cabala li «compera» (affinché votino i politici giusti; ndt) così come fa con i poliziotti e il sistema giudiziario onde evitare di essere perseguita, e dunque utilizza le medesime strategie dei circhi ambulanti, ma su più vasta scala.

Tuttavia, questo può funzionare soltanto per poco tempo prima che abbia termine. Fortunatamente, ora, esiste una massiva Alleanza internazionale che non intende più pazientare e il gioco si conclude.

Quello a cui assistiamo è il carnevale planetario dell'Oscurità che è ai suoi rantoli finali. I cabalisti sperano di diffondere i disordini simili alla città di Ferguson in tutti i paesi.

Tentano contemporaneamente di provocare una guerra tra l'Occidente e i Mussulmani con il famoso ISIS. Infine, Wilcock menziona anche fino a che punto la decapitazione di un giornalista, mostrata al mondo, sia interamente falsa ed artefatta.



ISIS o ISIL

(Da qui riprende la traduzione normale del commento; ndt).

È molto improbabile che la Cabala riesca ad innescare un attacco di grande risonanza contro gli Stati Uniti o altrove, a causa dell'alleanza sempre più vasta che si sta coalizzando contro di loro.

Questo include persone della superficie del Pianeta così come altri Esseri, chiamati «Angeli» nella Bibbia.

È un argomento complesso e delicato, ma noi abbiamo una quantità di riferimenti che dimostrano quanto un «Intervento Divino» si sia avuto ancora, ancora e ancora, bloccando continuamente il successo dei loro piani.

Una volta riconosciuta l'esistenza degli Extraterrestri benevoli ed accettato che sistematicamente abbiano impedito ogni tentativo di scatenare un conflitto nucleare, il passo successivo è di comprendere che anch'essi NE SONO COINVOLTI e che ci stanno proteggendo dagli Oscuri affinché noi possiamo finire il lavoro da soli.

Dunque, il mese di settembre è quello dove tutto confluisce, da quanto ho sentito. I cabalisti sperano di avviare una serie di provocazioni simultanee a valanga: legge marziale, collasso sociale, confisca delle armi, morte per fame e campi di prigionia.

È la stessa vecchia storia che hanno desiderato almeno dalla metà degli anni '90, cioè da quando ho cominciato a conoscerla. Sono stanco di sentirla.

Dubito molto che ciò si verifichi, ma è quello che desiderano attuare e faranno sicuramente dei grandi sforzi verso questa direzione.

Tuttavia, stiamo osservando che i soliti vecchi trucchi non convincono più: fare saltare un aereo, aggredire persone innocenti, iniziare rivolte da stadio, presentare un falso terrorismo, massacrare la gente e bruciarla, ecc.

Se si fa questo in tempo di pace si ottiene una vasta ripercussione, ma durante un periodo di caos i risultati diminuiscono.

Proprio come colui che dipendendo dall'eroina ha sempre più bisogno di aumentarne la quantità per avere il medesimo effetto, così essi necessitano disperatamente di un'analoga «dose».

Ne è un esempio minore l'evidente natura satanica della produzione di video musicali, specialmente negli ultimi quattro anni, ma tutto questo viene sventato di continuo da un'alleanza impressionante.

La Cabala è riuscita ad utilizzare la sua tecnologia HAARP in maniera tale da rendere praticamente impossibile la caduta della pioggia in California, portandoci in piena emergenza siccità.



HAARP antenna array. (Foto di Michael Kleiman, US Air Force)

Quest'ultima, impedendo alle coltivazioni di crescere provoca, di conseguenza, una fame di massa e il crollo delle grandi città.

Non solo, ma il terremoto che abbiamo avuto a San Francisco è stato, molto probabilmente, di natura dolosa.

Anche in questo caso, gli ET benevoli sono intervenuti ed hanno distribuito la tensione in un modo che non era stato pianificato. La loro tecnologia è molto più avanzata di quanto la Cabala presuma di possedere.

La brama, senza dubbio, era di causare un sisma molto più grande e distruttivo di quello a magnitudo 6 che abbiamo appena subìto.

Il medesimo sistema è stato usato per provocare l'eruzione del vulcano in Islanda poiché in quel momento la nuvola di polvere avrebbe potuto far precipitare l'Europa in uno stato di freddo estremo, creando così una condizione destabilizzante.

Infatti, a causa dell'intensa rigidità del clima, sarebbero potute morire persone di altri paesi non abituate al gelo, predisponendo il terreno per una guerra program-mata fra bianchi e neri.

Non ho alcun coinvolgimento diretto su tutto questo, ma riporto soltanto le voci che ho sentito. Quello che posso dire è che noi viviamo in «tempi interessanti» perché possiamo vedere finalmente la conclusione di questa follia.

È tempo di fermare il «Carnevale della Morte» e di cacciarlo via!

Non parlo di torturare né di uccidere i membri della Cabala. In grande maggioranza sono vittime che sono state ingannate. Non vogliamo generare ulteriori atrocità e ripetere gli errori ciclici della storia.

Possiamo andare oltre e realizzare che questi Esseri sono persone, non robot, ponendo loro dei limiti e dicendo: «Quello che è troppo, è troppo», senza fare la stessa cosa che hanno fatto a noi.

Siamo migliori di costoro. Possiamo accettare gli eroi che disertano dai loro ranghi per venirci ad aiutare. È questa l'ora giusta.




Il tempo è arrivato. È molto emozionante vedere la sequenza dinamica degli eventi, come appare molto chiaro che stiamo edificando un momento di Verità.

David Wilcock



Nessun commento:

Posta un commento